albo                  Amministrazione Trasparente         Valutazione        Anticorruzione

                                                                            

                                                                                                                                                                           

Benvenuti nel sito del Comune di Bruzzano Zeffirio

 

Bruzzano panoramaBruzzano ha origine antichissima. Secondo una tesi fu fondato dai Coloni greci. Quando, per il crescere della popolazione e della civiltà, il luogo divenne angusto da non poterli più contenere e sfamare, gli eredi dei Coloni  si divisero: una parte penetrò nell'interno e fondò Bruzzano, e una parte si spostò lungo il litorale e fondò prima "Locri Zefiria" da collocarsi nell'odierna contrada Palazzi in agro di Bianco e, successivamente,"Locri Epizefirii". Il nome deriverebbe dal promontorio Bruzio (Bruzzano) e in onore del venticello "Zefiro" gentile (Zeffirio) che portò i greci a sbarcare a capo Bruzzano.

 

 

Avviso Orari di Ricevimento Uffici Comunali

 

 

AVVISO

 

PARTECIPAZIONE PUBBLICA PER AGGIORNAMENTO

PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE  2017 – 2019

 

Calabria Suap

 


 

 

 


 Iuc

   Regolamento Tasi


 

 

 


 

   

 

AREA SERVIZI SOCIALI 

 


  

 


 

 Riposare

 

 

 


 


VISUALIZZA GLI INDIRIZZI DI P.E.C. E LE EMAIL ISTRITUZIONALI  cliccando sull'immagine.

 

INDIRIZZI P.E.C. degli uffici 

 


 

Linea Diretta per i Bambini Scomparsi

 

 116000- CHIAMAMI

  

116000 - Chiamami

 

 Il Ministero dell' Interno e Telefono Azzurro hanno reso disponibile il Servizio LINEA DIRETTA PER I BAMBINI SCOMPARSI telefonando al numero 116.000 , dedicato a chiunque voglia segnalare la scomparsa, l'avvistamento o il ritrovamento di un bambino o di un adolescente italiano o straniero, in tutte quelle situazioni in cui si perdono le tracce di un bambino o di un adolescente.

 Telefono Azzurro, una volta acquisita la segnalazione tramite il numero 116.000, attivo 24 h /24, attiverà tempestivamente le Forze di Polizia competenti, attraverso un contatto telefonico e un messaggio di posta elettronica che partirà in automatico dopo la compilazione della scheda informatizzata di raccolta dati.

 

Info:

www.116-000.it

www.interno.it

www.azzurro.it

 


  

ADDIO AI CERTIFICATI RILASCIATI DAL COMUNE

Mod. Autocertificazione:

Dichiarazione Sost. grado di parentela.

Nella legge di stabilità 2012 è stata inserita una importante modifica al Testo unico delle disposizioni in materia di documentazione amministrativa.  La modifica all’art. 40 (1) del Decreto del Presidente della Repubblica n.445/2000 prevede, infatti, che le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 (2) e 47 (3).

Pertanto dal  1 gennaio 2012 sulle certificazioni da produrre ai soggetti privati sarà apposta, a pena di nullità, la dicitura: “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi non dovranno e non potranno più chiedere agli Uffici Demografici certificati di nessun tipo. Ciò significa, non solo che il certificato non potrà essere acquisito tramite il privato cittadino, ma che non potrà neppure essere chiesto direttamente, in quanto si otterrebbe un documento «non valido».

 NOTE Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa

Nota N. 1
Art. 40
Certificati
01. Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati. Nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui agli articoli 46 e 47. (comma introdotto dall'articolo 15, comma 1, legge n. 183 del 2011)
02. Sulle certificazioni da produrre ai soggetti privati è apposta, a pena di nullità, la dicitura: "Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi". (comma introdotto dall'articolo 15, comma 1, legge n. 183 del 2011) 1. Le certificazioni da rilasciarsi da uno stesso ufficio in ordine a stati, qualità personali e fatti, concernenti la stessa persona, nell’ambito del medesimo procedimento, sono contenute in un unico documento.
Nota N. 2
Articolo 46
“Dichiarazioni sostitutive di certificazioni”
1.Sono comprovati con dichiarazioni, anche contestuali all'istanza, sottoscritte dall'interessato e prodotte in sostituzione delle normali certificazioni i seguenti stati, qualità personali e fatti:
Ø ) data e il luogo di nascita;
Ø ) residenza;
Ø ) cittadinanza;
Ø ) godimento dei diritti civili e politici;
Ø ) stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
Ø ) stato di famiglia;
Ø ) esistenza in vita;
Ø ) nascita del figlio, decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente;
Ø ) iscrizione in albi, in elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
Ø ) appartenenza a ordini professionali;
Ø ) titolo di studio, esami sostenuti;
Ø ) qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
Ø ) situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
Ø ) assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto;
Ø ) possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria; Ø ) stato di disoccupazione;
Ø ) qualità di pensionato e categoria di pensione;
Ø ) qualità di studente;
Ø ) qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
Ø ) iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
Ø ) tutte le situazioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio;
Ø ) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;

In Primo Piano

Nessuna notizia presente

Elenco bandi

Nascondi bandi scaduti
BANDI IN PRIMO PIANO

Cambio di residenza e domicilio

Notiziario

Per il momento non ci sono nuove notizie

Fotogallery

Porta accesso al Castello Rocca Armenia

    bruzzano vecchio

RSS di - ANSA.it

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.193 secondi
Powered by Asmenet Calabria